I gruppi di parola per la cura dei legami familiari: presentazione progetto

La separazione coniugale, come il divorzio, può generare condizioni di crisi e disagio psicologico per tutte le persone coinvolte: i genitori, i figli, le famiglie di origine. In questa situazione di grandi cambiamenti, può diventare difficile esprimere e riconoscere le preoccupazioni e i bisogni di ognuno, affrontare il dolore e gestire la riorganizzazione della vita. L’associazione conkarma presenta “Io non mi separo” e “Separati ma interi”, gruppi di parola gratuiti per offrire rispettivamente ai figli e ai genitori la possibilità di un’elaborazione positiva all’interno di una rete di confronto e sostegno tra pari, con l’aiuto dei professionisti giusti. La presentazione del progetto avverrà sabato 4 novembre 2017 alle 15:30 presso la Sala Paul Harris – Ospedale Santa Maria alla Gruccia.  Continua a leggere


“Saper/Essere”: LGBTI, quante ne sappiamo?

Siamo felici di presentarvi “Saper/Essere”: un progetto che nasce al fine di sensibilizzare sulle tematiche LGBTI* per contribuire alla creazione di un ambiente sempre più inclusivo, attraverso il coinvolgimento diretto dei giovani. In questo video parliamo di omosessualità, transessualità, intersessualità, asessualità, identità di genere ma anche di diritti unioni civili famiglia. Affrontiamo il tema dell’omofobia e del bullismo ad essa collegato. Continua a leggere


Abbiamo vinto! Selezionati da Aviva Community Fund

Abbiamo vinto! 74 progetti in gara, 5 finalisti, 3 vincitori tra cui Conkarma con “Io non mi separo“. Ringraziamo con il cuore le persone che hanno creduto in noi regalandoci 4.407 voti per accedere alla fase finale, e la giuria di Aviva che poi ha scelto il nostro progetto. Ci avete permesso di ottenere le risorse necessarie per realizzare un sogno ambizioso, quello di offrire sostegno ai figli di genitori che si separano e ai genitori stessi. Siamo già al lavoro per ripagare la vostra fiducia e provare ad aiutare in modo concreto la nostra grande comunità.


Io non mi separo

Aviva Community Fund offre un sostegno concreto alle organizzazioni no profit che vogliono realizzare progetti di utilità sociale nel territorio italiano: le idee più votate sul sito dedicato accederanno alla fase finale di valutazione per la concessione di un contributo economico.
Conkarma sta partecipando con il progetto “Io non mi separo” dedicato alla separazione coniugale e alle ripercussioni che possono esserci sulla coppia, sui figli e sulla famiglia di origine. Votando puoi fare la differenza e aiutarci a realizzare ciò che ci sta a cuore. Ecco come fare:

  1. registrati sul sito Community Fund Aviva
  2. vota il progetto: “Io non mi separo
  3. passaparola 🙂

Continua a leggere


Famiglia, che confusione! Seminario del ciclo “Parliamone ancora”

È dedicato alla famiglia il primo dei due momenti di confronto che abbiamo organizzato per “Parliamone ancora”, il ciclo di incontri per sensibilizzare contro le discriminazioni promosso dal Comitato per le Pari Opportunità del Comune di Figline e Incisa Valdarno.

“Famiglia, che confusione!” è un seminario partecipato sulle trasformazioni socio-demografiche della famiglia, il cambiamento del ruolo della donna nella società contemporanea, il mutamento dell’ampiezza media delle famiglie, le diverse forme di famiglia (unipersonale, monogenitoriale, ricostruita, convivenza…).

Due ore dinamiche per superare in modo creativo i pregiudizi su un’istituzione complessa quale è la famiglia moderna, e consentire un’esistenza e una co-esistenza volte alla piena comprensione e al rispetto delle diversità.

L’attività sarà curata dalle assisenti sociali di conkarma Silvia Focardi e Annamaria Caucci.

Silvia Focardi è membro del Consiglio direttivo con delega al Volontariato, laureata in Servizio Sociale presso l’Università di Firenze è iscritta all’Albo professionale degli Assistenti sociali della Regione Toscana. Ha conseguito un master in Mediazione Familiare presso l’Istituto di Terapia Familiare di Siena.
Annamaria Caucci è operatrice dei servizi domiciliari e membro del Collegio dei garanti, laureata in Scienza del Servizio Sociale presso l’Università di Siena è iscritta all’Albo professionale degli Assistenti sociali della Regione Toscana. Frequenta il master di specializzazione in Mediazione e Conciliazione presso l’Università La Sapienza di Roma.