Coronavirus e scuole chiuse: Conkarma potenzia il servizio di babysitting

L’associazione Conkarma potenzia i servizi di babysitting e ripetizioni scolastiche a domicilio, mantenendo invariate le tariffe, per rispondere alle esigenze delle famiglie del Valdarno dopo lo stop alle attività scolastiche deciso dal governo per contrastare il contagio da coronavirus. Un contributo per far fronte alla necessità di riorganizzare il lavoro e la vita familiare che vuole essere anche il segno di una comunità solidale che resiste.

È ancora più importante oggi garantire la continuità della relazione educativa, fare in modo che i bambini e i ragazzi non si sentano soli e che i genitori ricevano il massimo supporto nella cura dei figli. Chi si occupa ogni giorno di accudire i più piccoli, che spesso ci insegnano a reagire positivamente alle difficoltà, in un momento simile è chiamato a fortificare il proprio senso di responsabilità. Così gli operatori specializzati di Conkarma si sono messi a disposizione per incrementare le attività individuali come le ripetizioni scolastiche e il babysitting, promosse dall’Associazione nel territorio del Valdarno Superiore da più di cinque anni.

Decine di giovani volontari qualificati e con esperienza consolidata sono pronti a recarsi presso le abitazioni delle famiglie per il babysitteraggio dei bambini, coinvolgendoli in attività ludiche e ricreative nella massima serenità e sicurezza, oppure per aiutarli nello svolgimento dei compiti scolastici, studiare insieme per migliorare il rendimento, l’autonomia e la consapevolezza di bisogni e risorse personali.

Il babysitting è rivolto a bambini dai 3 anni in su, mentre le ripetizioni scolastiche a bambini e ragazzi che frequentano le scuole di ogni ordine e grado, dalle elementari all’università.

Per informazioni e per richiedere il supporto educativo dell’Associazione è possibile telefonare al 3311380711 o scrivere a conkarma@conkarma.it

Noi educatori ci siamo. Vogliamo aiutare i bambini e le famiglie a mantenere l’equilibrio, una sorta di normalità, un clima fiducioso e rassicurante, nel rispetto delle paure e senza gravare sui nonni, anch’essi fragili e da proteggere con tutte le nostre forze”: queste le parole della presidente dell’Associazione, Alessia Spedicato Barboni.


Manifestazione di interesse per la costituzione di un elenco di Operatori Extrascolastici interessati alla realizzazione del progetto educativo zonale a.s. 2018-19

Il Comune di Montevarchi, capofila della Conferenza Zonale dell’Educazione e dell’Istruzione, ha pubblicato un avviso esplorativo di manifestazione di interesse a partecipare alla selezione pubblica per la costituzione di un elenco di OPERATORI EXTRASCOLASTICI interessati alla realizzazione del progetto educativo zonale a.s. 2018-2019.

Per la partecipazione alla selezione è richiesto il possesso di ognuno seguenti requisiti:

  • possesso di Laurea Triennale o Magistrale in Scienze dell’Educazione, Scienze della Formazione, Psicologia, Pedagogia V.O. – età compresa fra i 21 e i 35 anni
  • residenza nei Comuni del Valdarno Aretino – esperienza maturata in progetti scolastici e/o extrascolastici
  • di trovarsi in assenza di carichi pendenti
  • di trovarsi in assenza di condanne penali relative a taluno dei reati riferiti agli articoli 600-bis, 600-ter, 600- quarter, 600-quinquies e 609-undecies del Codice Penale, ovvero l’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

Le attività in classe coinvolgeranno tutti gli Istituti Comprensivi e Superiori del Valdarno aretino per un totale di 20 classi pilota della Scuola Secondaria di I Grado e 12 della Scuola Secondaria di Secondo Grado. Sarà inoltre realizzato un laboratorio pomeridiano con gli studenti delle classi coinvolte presso gli Istituti Superiori che aderiranno su base volontaria. Le suddette attività si svolgeranno nei mesi di febbraio, marzo e aprile 2019. Sarà realizzato un lavoro specifico sulle dimensioni che agiscono come prevenzione alla dispersione scolastica (motivazione, capacità di progettazione, competenze di scelta…). Le attività saranno di tipo esperienziale, ludico e narrative.

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata al Comune di Montevarchi (Ente capofila della Conferenza zonale per l’educazione e l’istruzione area Valdarno) presso Urban Center – via dei Mille 7 oppure inviata per e-mail alla PEC del Comune comune.montevarchi@postacert.toscana.it entro il giorno 24 dicembre 2018. Non saranno prese in considerazione le domande presentate secondo altre modalità e/o dopo la scadenza del termine.

SCARICA L’AVVISO

SCARICA LA DOMANDA