Vita di Picciu; presentazione del libro da Conkarma

Sabato 2 febbraio presso il nostro spazio educativo Alice Trippi e Emanuela Baldi presenteranno “Vita di Picciu. L’amico che non si vede”. L’appuntamento è per le ore 11:00 in Via A. Vespucci 14 a Montevarchi, e l’evento è aperto a tutti; grandi e piccini!

In questo libro sono raccolte le parole di una bambina vera, che un giorno ha inventato un amico immaginario e lo ha chiamato Picciu. Picciu ci mostra un mondo aperto alle stranezze, capace di dare cittadinanza alla fantasie più spericolate, giocoso e serio allo stesso tempo, proprio della cultura priva di pregiudizio delle bambine e dei bambini.

E dopo, mischia e crea!
Piccola attività ludica ispirata a una delle illustrazione del libro: il viso come tavola di composizione, un collage con elementi di scarto.

Nell’occasione sarà possibile acquistare il libro e farsi fare una dedica proprio da Picciu.

Info e prenotazioni
Tel. 3311380711
conkarma@conkarma.it

Alice Trippi
Dopo una formazione in campo storico-artistico, Alice Trippi si è dedicata sempre ai libri. Ha gestito una libreria indipendente e galleria d’arte fino a quando si è lasciata poi sedurre dalla bellezza della progettazione e cura editoriale in tutto e per tutto e ha intrapreso, con l’amica Emanuela Baldi, il percorso di Etrù.
Ha una grande passione per la letteratura cosiddetta per l’infanzia e per il mondo dei bambini e delle bambine in generale, che ritiene essere più libero e autenticamente accogliente. Si occupa di cultura delle differenze e di tematiche di genere militando da sempre nei movimenti femministi. Adora Rodari, Astrid Lindgren, Judith Butler e raccontare le fiabe alle sue figlie stravolgendo gli stereotipi.

Emanuela Baldi
Artista che considera l’arte come uno strumento per promuovere lo sviluppo e la trasformazione sociale, valorizza le differenze e facilita lo scambio cross-culturale. Esperta di dialogo interculturale, networking e dinamiche di gruppo nel settore pubblico e privato, idea progetti artistici per il dialogo tra le culture, conduce laboratori sulla condivisione di processi collettivi e iniziative “making together”. Utilizza la creatività manuale come mezzo di dialogo ed espressione collettiva, coinvolgendo persone di ogni età ed origine, accorciando le distanze tra i vari target sociali e valorizzando l’espressione del singolo nel collettivo.
Viaggiatrice e sperimentatrice ricerca continuamente nove collaborazioni e scambi con artisti e professionisti di altre discipline, poiché crede nella ricchezza delle differenze e della molteplicità di sguardi.

Etrù parla tutte le lingue possibili anche quelle immaginarie, mostra e racconta il quotidiano attraverso spazi narrativi originali, ricerca la naturale e armonica unione di forma e contenuti che è, secondo noi, creazione artistica mirata alla comunicazione di senso.

Elena Lombardi (1983, Prato) è designer e illustratrice. Da alcuni anni anche docente di illustrazione e comunicazione visiva, lavora da sempre nel campo dell’illustrazione per media digitali ed editoria. Cresciuta a pane e libri di Richard Scarry, ha vissuto a lungo in Svezia, paese del quale ha imparato ad amare la lentezza e la modestia, anche nella tradizione progettuale e visuale. Ama dare vita a personaggi, animalini e idee buffe che si affacciano nella sua fantasia con penne e matite. Da grande sogna di ritirarsi in una cabina di legno rosso su un isolotto a disegnare e tradurre libri per bambini.
www.lombardielena.com